N° 3 - Estate

In estate c’è questa cosa meravigliosa che ovunque ci si giri, si può trovare meraviglia o, tuttalpiù, crearsela. Basta fare una passeggiata per trovarsi ora di fronte ad una parete di bouganvillea, con il suo tacito profumo di fiore delicato, effimero, a tratti spinoso, ed ora un plumbago che nel suo essere leggero nasconde la sua essenza.

Odor di ulivo, essenza marina.

E all’improvviso una camminata al mare diventa pretesto per raccogliere sensazioni odorose estive: un’onda che regala spruzzini e sapor di sale, la sabbia che si alza lieve e porta il caldo, fragranza di Agosto. Ancora, la campagna e le spighe di grano, un albero di fico a mezza altezza; odori che si fan sottili e penetrano sotto la pelle, effluvi di roventi pomeriggi ed impercettibili brezze.

Un tramonto in montagna, là dove sembra di esser più vicini al sole, col dolce profumo di una natura che si prepara al calare di una stagione. Bella cosa l’estate: basta immaginare un profumo perché il mondo tutto sembri pronto a regalarcelo.


Scritto da Adele

2 commenti

Di primo mattino quando ancora la terra, dorme, avvolta, da un velo di nebbia e il profumo di foglie di muschio di terra bagnata dalla guazza notturna, avvolgono l’aria.

Francesco Sutto agosto 18, 2021

E l’ aria tra i capelli mentre sei seduta in riva al mare, i capelli ora sanno di salato, ora sanno d’estate

Sibilla agosto 08, 2021

lascia un commento

Tutti i commenti vengono moderati prima di essere pubblicati